Scopri le cure termali a Salsomaggiore in convenzione col Servizio Sanitario Nazionale: link al sito

Offerte di novembre per le cure termali a Salsomaggiore

L’autunno è forse la nostra stagione preferita, un momento di raccoglimento durante il quale la natura rallenta e inizia a preservarsi per preparare la nuova stagione verde. Allo stesso modo noi, in questa stagione, dobbiamo iniziare a prenderci cura del nostro corpo ed è per questo motivo che le Terme di Salsomaggiore e Tabiano offrono una serie di agevolazioni e offerte proprio in questo periodo dell’anno.

l’orario

Da novembre a Salsomaggiore è confermato l’orario continuato dalle 8:00 alle 17:00 per consentire ai clienti di poter usufruire della pausa pranzo per effettuare le cure presso lo stabilimento Zoia. Lo stile di vita odierno, infatti, lascia poche possibilità di dedicare del tempo a noi stessi e i pochi momenti che abbiamo a disposizione non vanno sprecati. Le cure, inoltre, saranno rese più flessibili, in modo da poterle affrontare in periodi di due o tre giorni alla volta, magari nei fine settimana, e non necessariamente per 12 giorni consecutivi.

La cura termale in vasca

Al fine di preservarne l’efficacia, però, consigliamo di svolgere il ciclo di cure termali nell’arco di un mese.

Servizi e promozioni

Oltre a questo, a novembre le terme offrono ai clienti un maggior numero di servizi e offerte. In particolare presso le Terme di Salsomaggiore una serie di trattamenti normalmente a pagamento saranno fruibili gratuitamente oltre alle normali cure prescritte. A Salsomaggiore potrete avere un check vascolare con doppler agli arti inferiori e un abbonamento alle terze cure: 6 polverizzazioni o 3 percorsi vascolari o un massaggio terapeutico da 15 minuti.

Il massaggio terapeutico

Per accedere alle cure termali, lo ricordiamo, è sufficiente la prescrizione del medico curante e il versamento del ticket di 55 euro dai 6 ai 65 anni di età, mentre al di sotto dei 6 anni e al di sopra dei 65 (salvo limiti di reddito) si corrispondono solo 3,10 euro.

L’accettazione presso lo stabilimento Zoia

0 Commenti

Lascia un commento